CRONACAHOME

VENEZIA SPROFONDA SOTTO L’ACQUA

La splendida Venezia sprofonda sotto l’acqua alta, sono chiusi scuole, teatri, conservatori e locali.

Lo storico Hotel Gritti ed altri sono  Hotel devastati e allagati, traghetti e motoscafi affondati.

San Marco inondata, con l’acqua che ha sommerso la cripta, mentre l’isola di Pellestrina, dove è morto un anziano colpito da un fulmine mentre tentava di riparare una pompa idraulica, è ancora senza corrente e praticamente isolata. 

I danni, da stimare con certezza, sono nell’ordine delle centinaia di milioni di euro, ha anticipato il sindaco Luigi Brugnaro, che ha passato la notte a far sopralluoghi in ogni dove, ed ha chiesto la dichiarazione di stato di emergenza.

Ovviamente scoppia la polemica per il Mose, nel pomeriggio, è arrivato anche il premier Giuseppe Conte che ha dichiarato: “è una situazione drammatica, c’è una comunità che soffre”.

Il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha telefonato al sindaco Brugnaro per informarsi delle condizioni della città.

Redazione Jordy News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *