DOPO 15 TAPPE L’ACUTO DI NIBALI

Avevamo perso la speranza di vedere tagliare il traguardo ad un italiano, in questo Giro d’Italia tra i più poveri di emozioni degli ultimi anni.

La tappa di oggi, forse la più attesa per i traguardi da scalare, fino all’ultima discesa è stata monotona, tranne il problema fisiologico di Doumulin, che gli ha fatto perdere almeno un paio di minuti.

Vincenzo Nibali, nella discesa finale, ha fatto la differenza, battendo allo sprint Landa, mentre nella classifica generale, l’olandese Dumoulin, si vede arrivare vicini sia Quintana, a 31 secondi, che Nibali a poco più di un minuto.

Peccato che il Mortirolo sia stato affrontato subito dopo la partenza, altrimenti forse la classifica finale sarebbe stata diversa.

Gianni Carra