4 MAGGIO, IL GIORNO DEGLI EROI INVINCIBILI

 

Non ho avuto la fortuna di vederli giocare, ed il mio povero padre, era anche lui giovane, nato sotto le bombe del 42, per avermi potutto raccontare, le gesta della squadra più forte di sempre.

Ovviamente, ogni tifoso, considera una delle proprie squadre, la più invincibile, il Milan di Sacchi, l’Inter di Herrera, la Juve di Lippi, e via dicendo, ma tutti i tifosi italiani, saranno sempre innamorati del Grande Torino.

Libri, documentari, film, ci hanno fatto conoscere le storie dei Valentino Mazzola e tutta la sua squadra, sia in campo, ma sopratutto fuori dal campo.

Oggi come ogni anno, da quel maledetto 4 Maggio 1949, il calcio e tutti i tifosi di questo splendido sport, regala un pensiero, verso quei gentiluomini, che solamente la sorte, li ha portati via troppo presto.

Onore a:

BACIGALUPO, BALLARIN ALDO, BALLARIN DINO, BONGIORNI, CASTIGLIANO, FADINI, GABETTO, GRAVA, GREZAR, LOIK, MAROSO, MARTELLI, MAZZOLA, MENTI, OPERTO, OSSOLA, RIGAMONTI, SCHUBERT.

Accompagnati nel viaggio tra gli angeli da:

AGNISETTA, CIVALIERI, BONAIUTI, ERBSTEIN, LIEVESLEY, CORTINA, CASALBORE, TOSATTI, CAVALLERO.

Senza dimenticare l’equipaggio:

MERONI, D’INCA, BIANCARDI E PANGRAZI

Gianni Carra