SAGRESTANO ARRESTATO, TRUFFAVA SUPERMERCATI

Tramite una app sul loro smartphone, creavano dei finti codici a barre che di nascosto appiccicavano alla spesa nel carrello: il tipo di prodotto e la marca corrispondevano, ma il prezzo era molto inferiore. 

Ecco l’ingegnosa truffa, che una coppia di origine albanese, avevano studiato è messa in in pratica all’Esselunga di Piacenza.

L’uomo 48 anni, sagrestano in una popolosa parrocchia di Piacenza, è stato arrestato dai carabinieri, insieme a sua moglie. 

Si sono presentati alla cassa del supermercato, con nel carrello una spesa effettiva di 640 euro, ma che in questo modo avrebbero pagato solo poche decine di euro.

Il personale dell’Esselunga di Piacenza se ne è però accorto e ha chiamato il 112, che li ha arrestati.

Redazione Jordy News